La teoria del caos è una legge enunciata da James Yorke che ci ricorda “il mondo non segue un modello preciso al millimetro e prevedibile”.

Lo si voglia o no, nella nostra vita alberga anche il caos, questo piccolo spazio lasciato al caso, dove risulta quasi impossibile prevedere l’effetto di determinati eventi.

Yorke riassume in una semplice frase l’importanza della sua teoria: 

occorre essere preparati a cambiare i piani in qualsiasi momento

Lavorare sullo spazio occupato dal caos è la mission che ci siamo posti per migliorare noi e i nostri clienti.

Lavorare sull’incertezza fornendo soluzioni e opportunità ci consente di ridurre lo spazio occupato dal caos e aumenta la prospettiva di prevedibilità dei problemi mediante l’utilizzo di soluzioni nuove e innovative.

Per raggiungere i nostri obiettivi ci atteniamo a pochi semplici ma forti valori.

CONOSCENZA
Studiare le culture locali, le tradizioni e la cultura agroalimentare e i loro prodotti ci crea la base per capire i prodotti, la loro collocazioni e i concetti che ne definiscono gli abbinamenti

CURA DEL SERVIZIO
Lo studio dei singoli passaggi produttivi, della logistica e della distribuzione ci consente di offrire un servizio costantemente migliorabile e tendente alla perfezione. La cura dei singoli passaggi tecnici, dalla produzione alla consegna al cliente, è la base di un lavoro fatto bene. Il prodotto buono lo possono avere tutti ma se non è accompagnato da un servizio sopra la media non si è neanche alla metà dell’opera.

CLIENTE
Un lavoro fatto bene parte e finisce all’esigenza del cliente. Un lavoro fatto bene si basa sulla perfetta congiunzione dell’esigenza di un cliente al prodotto richiesto. Lo studio delle esigenze dei clienti ci consente, grazie anche allo studio dei nostri prodotti e della più attenta selezione di prodotti, fornitori e produzioni, di far coincidere la linea del prodotto con la linea dell’esigenza del cliente.